Conoscere l’intolleranza alimentare

intolleranza-alimentareLe allergie-intollerranze alimentari hanno raggiunto, negli ultimi dieci anni, una presenza notevole nel quadro generale epidemiologico.

Si parla di reazioni avverse agli alimenti quando il soggetto, ingerendo alimenti di norma innocui, subisce l’insorgenza di reazioni anomale. Possiamo distinguere le reazioni avverse in tossiche e non: le prime, generate dalla presenza di tossine alimentari negli alimenti, le seconde dette anche reazioni da ipersensibilità non allergica, in passato chiamate Intolleranze Alimentari. Oggi le reazioni avverse non tossiche sono conosciute con il nome di allergie alimentari perché è stato dimostrato un coinvolgimento del sistema immunitario.

A loro volta le allergie alimentari si suddividono in: allergie alimentari IGE, mediate da anticorpi di classe IGE, e allergie alimentari non Ige, mediate soprattutto da anticorpi di classe IgG. Sembra che l’allergia alimentare IgG sia più frequente della IgE ma le cause che ne determinano la comparsa non sono ancora del tutto chiare. Ma cosa accede esattamente nei soggetti affetti da allergie alimentari IgG? Le IgG si legano all’alimento allergizzante formando immunocomplessi circolanti che, riversandosi nel sistema ematico, possono raggiungere organi e tessuti più disparati,provocando diversi tipi di disturbi anche a ore-giorni di distanza dall’ingestione.

Dettagli sull'autore

IGEA Frattamaggiore è un polo sanitario d’eccellenza, a Napoli e in Campania da oltre 20 anni

Lascia un Commento

Nome (richiesto)
Email (richiesto)
Commenta (richiesto)

Potresti usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>